.
Annunci online

 
nuvolediparole 
incontri in libertà
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Giulia
squilibri
nuvolebarocche
Milano Valencia. Andata e Ritorno.
fulmini e saette
malainformazione
apocal
Luca Martini
van
watergate
clelia
stefania
esperimento
liberaliperIsraele
barbara
ilsignoredeglianelli
harry
fort
herakleitos
brucaliffo
carlomenegante
panther
stilgar
fuoridalghetto
a.
*VicL*
ilmestierediscrivere
travel
currenti calamo
matilde
...mangino brioches...

Daniele
luxuslinguae
Incipit di Giorgio Levi
ex 2twins
iranian
sharon
Camillo
italianblogsforfreedom
blog sull'ebraismo
insegnareascrivere
arsenicosplinder
nonsoloproust
Israele
trentanni
Informazione corretta
Egypt
lager
Carlo Panella
oz oz
fuoridalghetto
Tblog
debka file
The New York Times
tonibaruch
jericho
L'albero di Anna Frank
emiliaparanoica
deborahfait
diogene
sbloggata
ecarta
Bacco
ombralunare
ape
cambiareasinistra
devor
  cerca

Starbooks





Sto leggendo:
   
" Doppio nodo "

di J. C. Oates
    

 



 

 

 

 

















 

 
   
DIZIONARIO di ITALIANO
cerca:  
   


 

Diario | Libri | Citazioni | Cinema | Appunti | Freudiana | Percorsi di pensiero | Judaica | Racconti. |
 
Diario
626829visite.

29 dicembre 2005

IL LATO OSCURO DELL'ANIMA di JOE LANSDALE



Mezzanotte. Nera come il cuore di Satana.
Una Chevrolet Impala nera del '66 squarcia la notte. Porta con sé violenza e terrore attraversando come un predatore cieco di furore la contea di Galveston.
La guida Brian Blackwood, un giovane assetato di vendetta; nella sua testa s'agita Clyde, l'amico che si è suicidato in carcere pochi giorni dopo l'arresto per lo stupro di Becky Jones.
Clyde gli ha passato il comando e ora Brian, con Loony e Stone, è sulle tracce della donna.
Deve terminare il lavoro, deve strappare il cuore di Becky.
Becky Jones sta cercando di dimenticare, ma il ricordo – il lato oscuro del ricordo – le soffoca la mente. I suoi giorni e le sue notti sono piene di incubi, ma non solo...I sogni si trasformano in visioni, diventano terribili premonizioni.
Un romanzo bello e tremendo – senz'altro non indicato per il clima festoso di questi giorni - che ho letto con un forte senso di malessere dalla prima all'ultima riga.
La storia che Joe Lansdale racconta colpisce come un pugno in pieno volto, stordisce, non lascia possibilità di scampo.
Becky, Monty, il vecchio Pop sono le vittime innocenti di una furia insensata che tutto divora. Chi si trova sulla sua strada, anche casualmente, non ha via di fuga.
Lo scrittore americano, come sempre, ma più di altre volte, non ha pietà e non la concede ai suoi lettori.
Qui, un'interessante intervista a Joe Lansdale.




permalink | inviato da il 29/12/2005 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio